La Cassazione ha stabilito che la detrazione per il recupero edilizio non può essere concessa nel caso di completamento della costruzione dell’immobile

La Cassazione, con sentenza n. 13043/2019, ha stabilito che la detrazione per il recupero edilizio degli immobili non può essere concessa nel caso di completamento della costruzione dell’immobile.

Nel caso esaminato dalla pronuncia in commento, infatti, alcuni elementi significativi (accatastamento, fornitura energia elettrica, stipula dei contratti di mutuo e certificati di residenza) non consentono di attribuire ai lavori svolti natura di recupero edilizio, ma di costruzione dell’immobile.

I proprietari (o comproprietari) di un’immobile o più immobili possono agire in giudizio da soli, anche nel caso in cui i lavori siano stati svolti in forza di una sola autorizzazione.

La Cassazione, con sentenza n. 13043/2019, ha stabilito che, qualora non siano stati provata l’ultimazione dei lavori di costruzione, la detrazione fiscale può essere rettificata dal fisco.


Fonte: https://www.condominioweb.com/detrazioni-fiscali-condomino.15911
 
condominio cassazione
Call Now Button